La Guerra in Ucraina

“L’uomo andando a caccia del progresso, incombe sempre di più nel decadimento”

Mattia

Non avrei mai pensato di dover scrivere un articolo su una cosa del genere, ma la vita a volte riserva davvero delle sgradevoli sorprese, tutti noi stiamo assistendo all’ ennesimo fallimento del genere umano, una situazione nella quale nessuno si sarebbe neanche solo lontanamente sognato di ritrovarsi, eppure l’uomo così come è capace di compiere prodigi è altrettanto capace di compiere dei veri e propri abomini. Quando penso alla parola guerra non penso ad altro che al Caos, uomini che si uccidono a vicenda per seguire i propri ideali, armi da fuoco che sparano su degli innocenti, proiettili macchiati di sangue, un infinito mare di cadaveri sparso dappertutto, il rimbombo dei fucili che spezza la quiete della natura e che ci costringe  alla vera e propria visione dell’orrore, insomma quando penso alla parola guerra, di conseguenza penso al disordine, un disordine intrinseco nell’ uomo, che purtroppo non ha mai saputo estirpare dalla propria indole. Per quanto riguarda il mio giudizio personale, penso che questa sia l’ennesima dimostrazione di come l’uomo andando a caccia del progresso, incombe sempre di più nel decadimento. Mi ha colpito molto la fierezza del popolo ucraino, che non si arrende neanche di fronte al sangue, un popolo che sa bene cosa voglia dire “combattere” e soprattutto soffrire. La visione di tutte queste immagini in televisione mi dà la conferma di una triste certezza, ovvero quella che siamo i testimoni di un presente oscuro che fatica a brillare di speranza, e solo ora capisco il significato della frase del celebre filosofo tedesco Hegel: “Tutto ciò che l’uomo ha imparato dalla storia, è che dalla storia l’uomo non ha imparato niente.”

Mattia

La Guerra in Ucraina
Torna su