Raccontare Gioia Piena

“Quando chiama don Donato, non sai mai cosa aspettarti”

Camilla

Quando chiama don Donato non sai mai cosa aspettarti. Questo weekend facciamo un corso di giornalismo, vuoi venire? – E così mi sono trovata, i primi di agosto, a partecipare agli incontri con Roberto Milone e gli altri amici di Gioia Piena. La cosa che più mi è rimasta impressa, e che Roberto più spesso sottolineava, è l’importanza di raccontare una storia, un avvenimento, perché ciò che non viene raccontato di fatto non esiste. Sono stati tre giorni molto belli. Ma dovevo immaginare che non sarebbe finita lì. Roberto e don Donato ci fanno la proposta: e se raccontassimo Gioia Piena? Gioia Piena è una realtà che vale la pena di essere raccontata a più persone possibili. Così è nata la nostra piccola Redazione. 

Come gruppo abbiamo ovviamente dato il meglio di noi durante il festival, l’ultima settimana di agosto. Ogni mattina, dopo colazione, ci riunivamo nel nostro salottino e, dopo arrivati anche gli ultimi ritardatari, Roberto ci salutava con la domanda di rito: Cosa bolle in pentola oggi? Passavamo in rassegna le attività da raccontare a fine giornata e le persone da intervistare. Poi, sciolta la seduta, tornavamo alle nostre attività. Durante la giornata la struttura Gioia Piena brulicava di giornalisti in erba: intervistavamo i nostri compagni, facevamo foto durante i workshop e scrivevamo le testimonianze degli altri partecipanti. A fine giornata, dopo cena, riunivamo tutta Gioia Piena nel salone e mostravamo i frutti della giornata: c’erano video, interviste in diretta e articoli letti davanti a tutti per raccontare Gioia Piena a tutti i presenti.

La parte più divertente, però, è stata certamente raccontare quello che si faceva durante le riunioni della Redazione. Durante lo spettacolo finale, ognuno rappresentava sulla scena le attività principali della giornata e dei vari workshop; e lo stesso abbiamo fatto noi. Riuniti attorno ad un tavolo posizionato sul palco, abbiamo mostrato al pubblico i nostri incontri, coordinati da Mattia, in una magistrale imitazione di Roberto. 

Ormai eravamo totalmente calati nella parte, tanto che, anche alla fine del festival, la Redazione non ha chiuso i battenti. Continuiamo a raccontare Gioia Piena, con articoli e interviste che pubblichiamo sul sito di Gioia Piena. Continuiamo a raccontare quello che abbiamo provato e che abbiamo vissuto, così da condividere la gioia piena che abbiamo scoperto anche con gli altri.

Camilla

Raccontare Gioia Piena
Torna su